Eventi

Eventi

Notti d'Estate a Castel Sant'Angelo 2011

01-07-2011 - 04-09-2011

La Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, diretta da Rossella Vodret e il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, diretto da Maria Grazia Bernardini, in collaborazione con Munus hanno promosso, per l’Estate Romana del 2011, un fitto programma di proposte culturali ospitate nello storico monumento romano.

Dal 1 luglio al 4 settembre 2011, con Notti d’Estate a Castel Sant’Angelo, il Museo ha aperto le sue porte per consentire, nelle calde serate estive, a romani e stranieri la visita di questo straordinario monumento tanto ricco di suggestioni.

Ogni sera, dal martedì alla domenica, dalle 20,30 alle 00,30, è stato possibile arricchire la visita al Museo con una delle proposte culturali programmate sui palchi del Cortile delle Fucilazioni o del Cortile della Balestra. Il programma di ogni settimana comprendeva tutti i giorni visite straordinarie a spazi solitamente chiusi al pubblico, il mercoledì e il venerdì incontri musicali, il giovedì letture di classici e conversazioni d'arte, il sabato spettacoli teatrali mentre la domenica sono stati svelati i luoghi segreti di Roma.

Dall’ingresso per la rampa elicoidale, che si inoltra nell’imponente cilindro romano, cuore dell’antico mausoleo di Adriano, si è potuto salire ad ammirare le decorazioni dei fastosi appartamenti papali del Rinascimento, sostare negli eleganti cortili, esplorare le prigioni, passeggiare da un bastione all’altro sul Tevere, lungo la Marcia Ronda e fino alla Terrazza dell’Angelo.

Alle visite guidate al monumento nel suo complesso, si sono accompagnate visite straordinarie al Passetto di Borgo, alle Prigioni Storiche e alla Stufetta di Clemente VII, spazi e ambienti solitamente chiusi al pubblico. Inoltre, proprio dal 1 luglio e dopo i recenti restauri, sono tornate visitabili le Sale Perseo e Amore e Psiche affrescate da Perin del Vaga e la Sala Clemente VII contigua alla Stufetta.

Infine, il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, che può offrire ai suoi ospiti quasi ad ogni sosta magnifiche viste sulla Città Eterna, disponeva di una Caffetteria e di un Ristorante panoramici dove il pubblico ha potuto, piacevolmente, concludere la serata.

L’iniziativa, nata da un’idea della Direzione del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo - Maria Grazia Bernardini, Fiora Bellini e Aldo Mastroianni - e sostenuta dal Soprintendente Rossella Vodret, ha visto coinvolto tutto il personale del Museo che ha fattivamente contribuito alla complessa realizzazione.
Il programma degli incontri musicali è stato curato da Davide Latella, gli spettacoli teatrali da Idalberto Fei, le letture dantesche e shakespeariane da Alessandro Parise e le conversazioni sui luoghi segreti di Roma da Costantino D’Orazio.

Munus ha curato l’organizzazione e la gestione dell’iniziativa.

Torna Indietro

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione e offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.